Blanche

ANGÉLIQUE CHEVALIER

View the embedded image gallery online at:
https://www.bookonatree.com/it/blanche-ita#sigProId9f8e76c24e
SERIE

Di giorno è una dama, di notte lotta con la spada: questa è la sua vita da spia!

1633, corte di Francia. A palazzo, tra le sale del Louvre, vive un'astuta ragazza: Blanche de la Fère, dama di compagnia della regina Anna e spia dal cuore coraggioso, nonché lesta spadaccina presso il quartier generale dei moschettieri di d'Artagnan! La storia di una protagonista forte e coraggiosa, che vive mille avventure all’ultimo respiro, sempre tanto di cuore quanto di testa.

  • Segreti e sotterfugi, colpi di scena e duelli: la vita di corte è un’incredibile avventura.

  • Una protagonista forte e coraggiosa, che lotta sempre all’ultimo respiro, tanto con la testa, quanto – soprattutto – con il cuore.

 

UNA SPIA PER LA REGINA

Pur di proteggere la sua regina dagli intrighi di corte, Blanche, quattordici anni e uno spirito ribelle, è pronta a tutto anche a inseguire sui tetti di Parigi in una gelida notte d'autunno il famigerato Giglio Scarlatto, il re dei ladri!

CUORE DI MOSCHETTIERE

Palazzo Reale pullula di domestici e valletti, e il cortile è già stato addobbato per l’imminente compleanno di re Luigi XIII. Ma Blanche ha altro a cui pensare: la perfida Volpe Rossa sta tramando qualcosa per incastrare D'Artagnan e la giovane spia ha intenzione di mandare a monte il suo piano in ogni modo...

DUE DI SPADE

A corte tutti adorano il misterioso veggente Vitreum, capace di leggere negli astri i segreti più nascosti, e ospite del re. A Blanche, però, quello straniero dagli occhi profondi come pozze non convince affatto. Le indagini segrete della giovane spia la condurranno nel cuore di Notre Dame, dove la attende una sconvolgente verità...

GENERE Avventura
TARGET 8+
EDITORE Piemme, 2018

ANGÉLIQUE CHEVALIER

Di Angélique Chevalier sono rimaste poche tracce biografiche. Sono note, però, almeno tre Angélique Chevalier che, in momenti diversi tra la fine del 1600 e quella del 1800, stampano brevi e diverse pubblicazioni a Reims appena fuori Parigi. Si è pensato che il nome di Angélique sia passato da ava a nipote o che, più semplicemente, si tratti di un nom de plume. Da qui il sospetto che almeno una delle tre Angélique possa essere stata davvero una donna della corte del re di Francia, un’aspirante spadaccina, una dama di compagnia, una spia personale della regina Anna d’Austria. Tutte ottime ragioni, noi crediamo, per proteggersi con un nom de plume.