Carolina Grosa

vivo a  St. Oyen, Valle d’Aosta

nasco in Valle d’Aosta nel 1993. Mi laureo in comunicazione visiva, indirizzo illustrazione, presso lo IED di Torino, dove successivamente mi specializzo in cinema di animazione studiando al Centro Sperimentale di Cinematografia. Lavoro come illustratrice freelance dividendomi tra l’illustrazione per l’infanzia, la pubblicazione di volumi illustrati per editori come Fabbri e Eli - La Spiga, e l’illustrazione editoriale (collabora con La Stampa, in particolare nella realizzazione di graphic novel per il settimanale Origami) e scolastica (Rizzoli, Giunti). Lavoro per diverse aziende su progetti di grafica e illustrazione pubblicitaria, e come Storyboard Artist (Kinder®, Amuchina®, Grom, DEAgostini). Ho all’attivo la partecipazione a diverse mostre, collettive e personali. Suono la chitarra abbastanza bene da portarla alle grigliate per cantare in compagnia, ho un gatto rosso e un’unica debolezza: i musical.

la storia che avrei voluto illustrare è il Giornalino di Gian Burrasca.

ti consiglio di leggere la schiuma dei giorni, di Boris Vian. Di guardare Il grande Lebowski, di Coen Bros e la serie tv Fleabag e sfogliare Stray Toasters, di Bill Sienkiewicz.

nel (poco) tempo libero... faccio ritratti fotografici, guardo retrospettive di vecchi registi al cinema, mi piacciono ’etnomusicologia e la criptozoologia.

premi e riconoscimenti: