La prodigiosa macchina cattura anime di Cassandra Apollinaire

LUCIA PERRUCCI

QUALUNQUE COSA SUCCEDA, NON GUARDARE MAI NELL'OBIETTIVO.

Francia, 1971. È il 13 ottobre quando un postino suona alla porta della famiglia Sélavy scatenando il finimondo: la consegna è per Louis, il gemello di René, morto in un incidente proprio due anni prima. Da allora nessuno ha più potuto nominarlo. Ma quando il pacco rivela il pezzo mancante dell'inquietante camera oscura rinchiusa nel garage e i genitori scompaiono all'improvviso, i fratelli Yves, André e René si trovano con molti interrogativi: chi è la misteriosa Cassandra Apollinaire che ha mandato il pacco? Cos'è successo ai loro genitori? Ma soprattutto: è davvero possibile riportare in vita i morti? Perché Louis è tornato. Ed è nel corpo di René.

  • Anni '70, Parigi e dintorni. Vecchie case, boschi, sotterranei nel cuore della città, antiche stazioni ferroviarie (Gare d'Orsay) cimiteri monumentali (Cimitero di Père Lachaise), collegi e accademie, laboratori segreti nella centenaria Maison di Cassandra Apollinaire.
  • «Volevo scrivere da tempo di una famiglia un po’ strampalata e del potere delle immagini, provando a trasmettere il fascino della fotografia così come me l’ha raccontata mio padre (ex fotografo), fatta di istanti di luce e di attese nel buio, ma anche di vecchi aggeggi che fanno rumore.» 

     

GENERE Fantasy/Avventura
TARGET 12+
EDITORE Mondadori, 2022 

 

LUCIA PERRUCCI

Lucia Perrucci è cresciuta in Puglia, tra ulivi, gatti e rullini. Innamorata da sempre delle storie, ha studiato Lettere a Bologna e sceneggiatura con le masterclass del Giffoni Film Festival. Oggi scrive e insegna a scuola, dove adora alla follia i suoi studenti, a cui ruba forse le idee più interessanti. La prodigiosa macchina cattura anime di Cassandra Apollinaire è il suo primo romanzo per ragazzi.